MGC e AMMI Aversa: Musical e visita del Vescovo

Poco prima della scorsa estate è partito l’invito dell’MGC e dell’AMMI di Aversa di realizzare il musical di Natale, “A Christmas Carol”, che avrebbe coinvolto tutti coloro che volevano mettere al servizio degli altri il proprio talento. Lo scopo? Sicuramente più di uno… Volersi bene, innanzitutto, e contribuire con il ricavato della vendita dei biglietti alla costruzione di una scuola in Senegal.

Le prove sono iniziate a settembre. Molti giovanissimi hanno dato la propria disponibilità cimentandosi nel ballo, nella recitazione e nel canto, alcuni giovani hanno curato l’aspetto tecnico, le luci, i suoni e le scenografie. Le signore hanno invece cucito e realizzato i costumi ispirandosi al periodo ottocentesco in cui è ambientato il musical tratto dal romanzo di Charles Dickens. Un vero lavoro di squadra, dunque! Il musical “A Christmas Carol” - “Canto di Natale - vede protagonista un vecchio avido che si converte e coglie il vero significato del Natale solo dopo l’apparizione di tre spiriti che gli mostrano la vita che aveva condotto fino a quel momento, il suo Natale presente e ciò che sarebbe accaduto se avesse continuato a comportarsi da avido ed egoista. Data anche la complessità della trama e degli effetti speciali, le difficoltà durante il periodo organizzativo non sono mancate.

Il giorno stesso delle prove generali sembrava che tutto andasse storto. Nei momenti di difficoltà ci siamo più volte ricordati di puntare a Dio e di volerci bene perché il pubblico vedesse non solo un bello spettacolo , ma anche l’amore che c’era tra noi. Il risultato è stato molto positivo. Sono stati venduti circa 230 biglietti, con un ricavo di quasi 1700 euro. Lo spettacolo, messo in scena nel Teatro del Santuario di Maria SS di Briano il 28 dicembre scorso, è stato un successo.
Sabato 14 gennaio la comunità AMMI-MGC di Aversa ha accolto il vescovo Angelo Spinillo nella nuova sede affinché conoscesse la nostra realtà più da vicino. Come chi riceve un ospite nella propria casa cerca di rendere l’ambiente armonioso in modo che il nuovo arrivato si senta amato, così noi abbiamo preparato il nostro cuore e reso la nostra casa ancora più armoniosa e solare nella sua semplicità.

Il pomeriggio insieme si è svolto in un clima di gioia. Dopo il momento iniziale di benvenuto, alcuni giovani hanno raccontato a grandi linee la storia della nostra comunità attraverso delle immagini proiettate. È stato un viaggio nel tempo fatto di ricordi, di meeting, di viaggi e di esperienze vissute in comunione, fino ad arrivare ai giorni nostri. Ci siamo raccontati anche attraverso alcune esperienze, in particolare di un ragazzo che ha vissuto la Giornata Mondiale della gioventù a Madrid; di una giovane coppia che sta cercando di superare alcune difficoltà lavorative scegliendo di mettere Dio al primo posto e di una signora che ha seminato la pace tra i suoi figli che vivevano vicini fisicamente, ma lontani con il cuore. Le esperienze e l’accoglienza hanno molto colpito il Vescovo che ci ha ringraziato di questo semplice e caloroso momento “in famiglia”.

(Rossella Borrelli)

 


 

Informativa Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information